Cachi!!!

Posted in Desserts, Primi Piatti, Vegetariani with tags , , , , , on 12 novembre 2009 by bluescook

Caco o Loto, per me pari sono.

Caro Astor,
Ammesso che tu per CACO non intenda i Duchi del Friuli tra il 610 e il 625 circa, ma il frutto dell’albero Diospyros Kaki, eccoti due ricettine sfiziose.

Ricetta N°1

Sorbetto di Caco, Mousse allo Yogurt Vanigliato e Sciroppo d’Acero

Ingredienti per 2 persone:

Cachi maturi N°2 (circa 400-450 gr)

Yogurt vanigliato N°2

Panna liquida 100 gr

Zucchero semolato 50 gr

Colla di pesce 1 foglio grande o 2 piccoli

Succo di limone q.b.

Sciroppo d’acero a piacimento

Procedimento:

Sbucciare i cachi e con un frullatore ad immersione frullarli per bene, aggiungendo poche gocce di succo di limone e lo zucchero.

Una volta frullato il tutto, avete davanti due possibilità.

La prima, è quella di riporre il tutto in freezer e all’occorrenza grattare con un cucchiaio il sorbetto così ottenuto, per accompagnare il dolce.

La seconda, se possedete un buon frullatore, è quella di dividere il composto in tanti piccoli bicchierini, in modo da frullare bene in tutto una volta congelato, per dare una consistenza meno “da granita” e più da sorbetto.

Con un frullatore ad immersione, accingetevi a preparare la mousse frullando bene la panna per pochi minuti, incorporando a metà procedimento lo yogurt poco a poco.

Ponete la colla di pesce precedentemente ammorbidita in acqua in un piccolo contenitore, aggiungete 2 cucchiaini da caffè di acqua e mettete il tutto in microonde, per una decina di secondi o poco più, al termine dei quali controllerete che il tutto si sia sciolto in maniera uniforme. Versate la colla di pesce sullo yogurt+panna, sempre frullando. Ponete in frigo.

Con un cucchiaio immerso in acqua calda, prelevate delle cucchiaiate di mousse allo yogurt, accompagnatele con il sorbetto ed irrorate il tutto con lo sciroppo d’acero!!!

Ricetta N°2

Ravioli ripieni ai cachi con Primo Sale, Capperi e Timo

Premetto che qual’ora non abbiate voglia di preparare la pasta fresca, vanno benissimo anche dei grandi paccheri o conchiglioni rigati, la De Cecco li fa ottimi!

Ingredienti per 2 persone:

Per la pasta fresca:

200 gr di semola di grano duro

100 gr di farina “0”

3 tuorli d’uovo

un goccio di olio ex. d’oliva

un pizzico di sale

Per il ripieno:

1 caco di media grandezza (200 gr)

1 albume d’uovo

un goccio di panna fresca (circa 2 cucchiai da tavola)

Per il condimento:

150 gr di formaggio primo sale

una manciata di capperi, dissalati

Timo

Procedimento:

Impastate insieme tutti gli ingredienti della pasta fresca e lasciate riposare in frigo per mezz’ora, il tutto avvolto in pellicola per alimenti.

Preparate il ripieno, frullando insieme tutti gli ingredienti e regolando di sale e pepe.

Stendete la pasta fresca, appoggiate delle cucchiaiate di ripieno a distanza regolare e coprite con altra pasta fresca, stando attenti a non lasciare aria all’interno del raviolo. Tagliate con l’ausilio di una rotellina o di un coltello a lama liscia. Vi ricordo che i ravioli sono quelli a forma quadrata. 🙂

Cuocete i ravioli, scolateli e saltateli in padella con un filo d’olio extravergine d’oliva, capperi tritati e il timo. In ultimo, aggiungete il formaggio Primo Sale a dadini, in modo da non farlo fondere, ma da raggiungere una consistenza morbida.

P.S. Se optate per la pasta secca ripiena, lessatela e raffreddatela in acqua, poco sale e ghiaccio. Successivamente riempitela con il ripieno e ponetela in una terrina con gli ingredienti del condimento sopra. Infornate per qualche minuto.

Buon appetito!!!

Annunci

Filetto di Tonno in Crosta di Olive Nere!!!

Posted in Pesce, Secondi Piatti with tags , , on 2 novembre 2009 by bluescook

Ingredienti per 4 persone:

 

gr 600 Tonno fresco
gr 150 Olive nere denocciolate o patè di olive nere
gr 200 Pan grattato
gr 300 Patate Nuove
gr200 Zucchine Genovesi
Olio Extravergine di Oliva, sale, pepe, rosmarino fresco o secco q.b.

Procedimento:

Fate tagliare dal vostro pescivendolo di fiducia il tonno a cubi alti circa due dita.

Preparate la crosta nel modo seguente:

Tritate molto finemente(eventualmente potete utilizzare un frullatore o un mini pimer) le olive e il rosmarino. Unite la crema così ottenuta al pan grattato e regolate di sale, pepe e olio. Amalgamate il tutto con molta cura fino ad ottenere una pasta facilmente malleabile(si, potete usare le mani!!), se il composto risultasse troppo secco potete utilizzare poca acqua tiepida per ammorbidirlo un pò.

Coprite i cubi di tonno con un sottile strato di pasta di olive così ottenuta e appoggiateli su una teglia antiaderente, o rivestita di carta da forno.

A parte lessate separatamente le patate con la buccia e le zucchine a fettine, a cottura ultimata schiacciatele insieme, il risultato sarà una purea verde molto delicata. Insaporitela leggermente solo con un filo d’olio e regolate di sale.

Ponete la teglia in forno già caldo a 200°C, lasciate cuocere per 6 minuti. Il tonno dovrà essere croccante fuori e leggermente crudo al cuore, resterà così umido e tenero, mantenendo intatto il profumo.

Servite il tonno in crosta su una cucchiaiata di purè verde.

 

Insalatina di Anguria, Mandorle e Feta greca

Posted in Piatti unici/contorni on 8 agosto 2009 by bluescook

Ingredienti:

Anguria

Feta Greca

Mandorle sgusciate e spellate

Insalatina mista

Olio, mostarda all’anziana o aceto bianco, meglio di mele

Procedimento:

Mettete le mandorle spellate intere almeno 6 ore prima in un bicchiere, aggiungete acqua minerale e ponete in frigo. Le mandorle modificheranno così la loro consistenza ed il sapore, sembreranno mandorle verdi, fresche.

Tagliate a cubettini la feta. Fate lo stesso con l’anguria ed eliminate i semini.

In una ciotola, ponete un pò di insalatina ben lavata, la feta, l’anguria e le mandorle sgocciolate.

A parte emulsionate con l’aiuto di una forchetta la mostarda in grani, il sale, l’olio extravergine di oliva. Se utilizzate dell’aceto bianco, mettetene proprio un goccio, serve, oltre che a condire, a stemperare l’eccessiva dolcezza dell’insalatina e dell’anguria.

Aggiungete la vinaigrette (uao, termini aulici!) all’insalata, accompagnate con crostini di pane leggermente tostati o anche dell’ottimo pan carrè lasciato qualche minuto sulla griglia (consiglio il pan bauletto del mulino bianco, specialmente quello integrale) e preparatevi a gustare un’insalata fresca, estiva ma sopratutto insolita!!!


Buon appetito!!!

Yogurt Ghiacciato con Albicocche alla Malvasia e Basilico

Posted in Desserts with tags , , , , on 27 luglio 2009 by bluescook

Tempo d’estate, cosa c’è di meglio di un bel dessert fresco e delicato?

Perdonatemi se non posto da tanto, ma certo che neanche voi passate spesso, eh!!!! 😀

Ingredienti:

Yogurt magro

Miele o Propoli

Albicocche

Un bicchierino di malvasia o passito di pantelleria (in alternativa va bene un vin santo bianco)

Foglie di Basilico

Zucchero

Burro

Procedimento:

Mescolate lo yogurt con pochissimo miele o propoli. Vi consiglio di metterne davvero poco, giusto per togliere l’eccessiva acidità dello yogurt.

Ponete il composto in piccoli stampini o anche in bicchierini di carta, quelli per il caffè. Mettete in freezer.

Quando lo yogurt sarà gelato, fate a spicchi le albicocche. Mettete un fiocchetto di burro in una padellina antiaderente (ma giusto un fiocchetto, eh, che non si dica che vi faccio ingrassare!), aggiungete le albicocche, una spolverata di zucchero semolato e fate leggermente caramellare. Sfumate con il vino dolce, fate cuocere a fiamma viva per massimo 2 minuti e solo all’ultimo aggiungete qualche foglia di basilico fresco.

Adagiate le albicocche al centro del piatto, e mettete sopra il ghiacciolino di yogurt.

Buon dessert!!!

Posted in Uncategorized on 4 luglio 2009 by bluescook

http://i39.tinypic.com/2euqrns.jpg

Torta di Carote e Nocciole!!!!!

Posted in Desserts with tags , , , on 29 giugno 2009 by bluescook

Ingredienti per una torta di media grandezza:

215 gr di Farina

150 gr di Farina di Nocciole, oppure di nocciole senza buccia tritate finemente

300 gr Zucchero Semolato

N° 5  Uova intere

75 gr di Burro

N° 1 Bustina di lievito Paneangeli, oppure 16 gr di lievito per dolci

300 gr di Carote Grattugiate

Procedimento:

Montate con l’aiuto di uno sbattitore elettrico (un aggeggino con le fruste, per intenderci 🙂 ) il burro con lo zucchero. Appena raggiunge una consistenza abbastanza spumosa, aggiungete le uova una alla volta, continuando a montare.

Aggiungete la farina di nocciole o nocciole tritate, il lievito, le carote e la farina continuando a montare alla minima velocità.

Mettete il composto ottenuto in una tortiera leggermente imburrata ed infarinata, e cuocete la torta in forno caldo, a circa 175° C.

Controllate la cottura infilzando di tanto in tanto uno stuzzicadenti di legno, quando sarà asciutto la torta sarà pronta!!!

Suggerisco di mangiare la torta a colazione, con poco zucchero a velo sopra. Una goduria!!!!!

“Gelo di Mellone”, ovvero, budino di Anguria!!!

Posted in Desserts with tags , , , , on 4 giugno 2009 by bluescook
Gelo di Mellone!!!!!

Gelo di Mellone!!!!!

Questa ricetta è tipicamente siciliana, ma principalmente palermitana. Un tempo, era considerato un dolce povero, ma molto in voga durante il festino di Santa Rosalia, patrona palermitana. Attualmente è molto diffuso, si confezionano anche delle ottime crostate di pasta frolla, opportunamente cotte e spennellate internamente con cioccolato fondente, utilizzando il gelo come ripieno.

Ingredienti:

Succo di Anguria 1 lt

Zucchero semolato 100 gr

Maizena o amido di frumento 80 gr

Essenza di gelsomino, cioccolato fondente, pistacchi

Procedimento:

Tagliate l’anguria a fette, poi a pezzettini e mettetela in un passaverdure. Passate pure tranquillamente il tutto, i semi non si romperanno e ricaverete facilmente il succo d’anguria che serve per il dolce.

Zuccherate il succo, indicativamente ho messo 100 gr, ma chiaramente dipende molto dalla dolcezza dell’anguria, regolate a vostro piacimento la quantità.

A questo punto, avete due opzioni. O creare la vostra essenza di gelsomino in modo naturale, cioè lasciando in infusione per mezz’oretta in acqua portata ad ebollizione i fiori di gelsomino, oppure ricorrere ad un’essenza alimentare. Io ne ho provata una comprata online su un sito di aromi naturali e devo dire che è di ottima qualità.

Per preparare da soli l’acqua profumata al gelsomino, portate ad ebollizione un bicchiere e mezzo di acqua e aggiungete un bicchiere non troppo pieno di fiori.

Aggiungete l’acqua aromatica o l’essenza alimentare al succo di anguria, stemperate l’amido e portate ad ebollizione il tutto, molto lentamente. Capirete se il composto è al giusto stadio di cottura dalla consistenza cremosa che assumerà la preparazione.

Versate il tutto in stampini monoporzione, in coppette, ovunque riterrete più consono, lasciate raffreddare e decorate con cioccolato fondente a pezzetti e pistacchi leggermente tritati.

Successo assicurato, un dolce con pochissime calorie, facile da fare e molto, molto fresco!!!!!

Buon appetito!!!!